Anche la prestigiosa testata TechPowerUp! è giunta a difendere NVIDIA dai numerosi attacchi che ormai giungono da tutti i fronti, anche da quello interno (vedesi le numerose discussioni aperte dagli utenti della casa del camaleonte sul proprio forum, qui un esempio).

 

 

Dopo il caso G-Sync, il caso GTX970 3.5+0.5GB, dopo il caso Assassin's Creed, il caso Project Cars e il caso The Witcher 3, ora è invece AMD ad essere chiamata in causa per rispondere del fatto che gli ultimi driver Catalyst WHQL risalgono ad oltre cinque mesi fa. A lanciare l'attacco è stata la redazione di TPU!, con un editoriale di fuoco, che riportiamo qui integralmente.

 

As of today (20/05/2015), it has been over 160 days since AMD released a WHQL-signed Catalyst driver update, in what is a clear sign of decay in the company's after-sales support for the consumer graphics market. Once tuned to a near-monthly release of its Catalyst Software suite, which added optimzations for new games, improved upon support for existing ones; CrossFire multi-GPU support profiles; even if not adding support for new GPUs; AMD slipped into quarterly WHQL release cycle in 2013-14. It now seems to have deviated from even that.

The company's last WHQL-signed Catalyst release was Catalyst 14.12 Omega WHQL, which released on 09/12/2014, 161 days ago. The company has since only released two "Beta" drivers, notably Catalyst 15.4 Beta, with optimization for Grand Theft Auto V, and AMD FreeSync support. In contrast, NVIDIA adopted a faster driver update cycle than its previous monthly GeForce WHQL driver releases, under its "Game Ready" driver program. New WHQL-signed releases predate almost every AAA PC game release. There's still no word on a Catalyst WHQL update, and with launch of new graphics cards slated for the third week of June, it's unlikely that the company will release one interim. By then, it will have been 196 days since a Catalyst WHQL driver release. Such a slow driver update cycle would do little to inspire confidence in buying the next-generation Radeon product, even if it establishes a performance lead over GeForce.

 

In particolare si fa cenno come AMD stia operando da cialtrona, in totale disprezzo della propria utenza, mentre NVIDIA è impegnata da mesi nel rilascio costante di driver WHQL. Ma cosa significa WHQL? Acronimo di Windows Hardware Quality Labs, questa certificazione non garantisce della bontà dei driver in fatto di prestazioni, risoluzione di bug di gioco o altro. Significa, semplicemente, che l'installer e l'uninstaller funzionano e che garantiscono la compatibilità minima con il S.O. dal punto di vista grafico (ad esempio, Aero o le funzionalità di trasparenza). Senza poi citare i driver “brucia-GPU” 196.75 e 320.18, entrambi WHQL, proprio di NVIDIA. Se realizzati per il verso, un driver BETA ed un driver WHQL svolgono la medesima funzione.

Non potendo far altro, sembra che il contrattacco si sia fermato a questo, per il momento. NVIDIA, infatti, non può neppure controbattere con i tanto citati (un tempo) test FCAT, perché adesso sono le schede AMD a battere le schede NVIDIA in questo campo. Sembra incredibile, ma AMD sta battendo NVIDIA al gioco creato proprio da quest'ultima! Basti vedere questi test effettuati dalla testata SWEClockers. L'FCAT sembra che i fanboy NVIDIA se lo siano dimenticato, ultimamente, non citandolo più come punto a favore della propria marca preferita di schede video.

 

 

 

 

 

NVIDIA, inoltre, non può neppure puntare sul fatto che le proprie schede siano più longeve di quelle della rivale. La Radeon HD7970, uscita a fine 2011 (quando erano ancora le GPU Fermi le ammiraglie di NVIDIA) riceve ancora driver aggiornati, e guardando i bench di The Witcher 3 sembra ancora una scheda più che ottima. Chi l'ha comprata, al tempo, ha fatto un affarone (al contrario delle varie GTX 680/690, ad esempio).

 

Il test completo è disponibile su The Games Hardware

 

NVIDIA, ancora, non può neppure affermare che le GPU Fermi, contemporanee alle schede GCN 1.0 per un certo lasso di tempo, abbiano un driver per Windows 10 e le DirectX 12 compatibile con lo standard WDDM 2.0. Per tutte le schede GCN, invece, è già disponibile.

Detto questo, perché TPU! ha scritto un tale editoriale? Lasciamo a voi lettori il compito di scoprirlo. ;)