Sul forum del sito cinese ChipHell, dedicato principalmente agli utenti Enthusiast, ha fatto la sua comparsa il diagramma di un progetto AMD, ancora tutto da decifrare.

Inizialmente un utente molto conosciuto sul forum ha affermato che si potesse trattare del diagramma della futura famiglia Vulcanic Island, prodotta a 20nm, in quanto sulla destra si possono riconoscere i 16 blocchi da 64 stream processor, per un totale di 1024.

 

 

Un altro utente, in seguito, ha ripulito l'immagine, quindi sono state espresse altre supposizioni. Infine è stato realizzato un diagramma molto più razionale e comprensibile, ed a quel punto è partito un dibattito molto acceso: non si può trattare di una semplice GPU.

 

 

 

Sulla sinistra il Serial Processing Modules (SPM) lascia intendere che si tratti di una CPU, in quanto composto da 16 SPU (Serial Processing Unit) e 8 FPU condivise (Floating-Point Unit), al pari dei processori Bulldozer/Piledriver. Il tutto è sintetizzabile in 16 core, o 8 Moduli. Lo stesso numero di Moduli attualmente offerti dagli Opteron 6300 in commercio.

Il Parallel Computing Module (PCM) sembra essere una vera e propria GPU, composta da 16 moduli da 64 Stream Processor, considerata la presenza del modulo UVD 3.2.  Il numero di SP è pari a quello della Radeon HD7850.

Sulla estrema sinistra è possibile osservare la presenza di otto canali a 72 bit dedicati alle DDR3 ECC, per un bus pari a 512 bit. Un bus così ampio sarebbe capace di gestire una bandwidth davvero immensa.

Nell'angolo in alto sinistra è visibile la presenza di un co-processore ARM Cortex-A5 dedicato, probabilmente, alla gestione della tecnologia TrustZone di ARM, la cui licenza è stata acquisita da AMD lo scorso anno.

In basso è possibile osservare la presenza del CTRL PCI-E 3.0.

Queste sono le caratteristiche che saltano subito agli occhi, ma se si ha la pazienza di cercare se ne possono trovare altre di molto interessanti. Il tutto lascerebbe intendere che si tratti di una APU di fascia alta dedicata al mondo Enterprise, in grado di sfruttare pienamente le possibilità offerte dal programma HSA.

E' anche vero che, viste le caratteristiche, una APU del genere dovrebbe avere un TDP elevatissimo. Alcuni hanno supposto che possa venire prodotta a 20nm con processo FD-SOI presso GloFo, altri a 28nm presso TSMC con processo BULK. Sicuramente è fuori portata per i 32nm PD-SOI attualmente in uso.

C'è anche chi, giustamente, crede si tratti di una bufala. Possibile anche questo, ma l'estrema perizia con cui è stato realizzato questo diagramma potrebbe fare naufragare tale ipotesi. A questo punto sorge spontanea la domanda: cosa stanno preparando Keller e soci per la rinascita di AMD?