Skin ADV
Text Size

ALLPlayer Group ha rilasciato la versione 1.3 di Catzilla. L'ottimo benchmark, che testa contemporaneamente tutti i componenti dei computer da gaming (non solo GPU), è stato aggiornato per supportare l'hardware di nuova e futura generazione.

Questo il changelog:

- the latest graphics cards and processors (NVIDIA GeForce GTX 745, NVIDIA GeForce GTX TITAN Z, NVIDIA GeForce GTX 870, 880...)
- support of AMD Carrizo
- caching of GPU I2C devices to speed-up the scan process
- support of more NVIDIA GM107 and GM108 models

Di seguito il link per il download:

cat icon

Categoria principale: Software
Categoria: Flash news - Sw
Commenti (0)   Commenta


GFI Software annuncia una nuova versione di GFI MailArchiver

Sempre più attività lavorative sono svolte da remoto. Le nuove funzionalità di archiviazione di GFI MailArchiver 2014 conservano al sicuro i documenti aziendali senza dover utilizzare servizi di cloud

Milano, 28 Luglio 2014 – GFI Software™ ha annunciato la disponibilità di GFI MailArchiver 2014, una nuova release della sua pluripremiata soluzione per l’archiviazione della posta elettronica che integra nuove funzionalità di archiviazione dei documenti e di gestione della posta attraverso Outlook, senza la necessità di utilizzare un servizio cloud. GFI MailArchiver offre piena visibilità di qualsiasi movimento delle email aziendali e previene eventuali rischi per la sicurezza, aiutando anche le imprese a mantenere la conformità.

GFI MailArchiver 2014 integra il componente File Archiving Assistant, per l’archiviazione della posta elettronica e lo storage di file e documenti, che permette una ricerca e una condivisione più semplice, in totale sicurezza.

Le nuove funzionalità di GFI MailArchiver 2014 permettono di:
• eliminare le email direttamente da Outlook: a grande richiesta degli utenti, le email possono adesso essere eliminate, con il loro permesso, direttamente da Outlook.
• rinominare e cancellare le cartelle: dalla console di MailArchiver è ora possibile riformattare, rinominare e cancellare le cartelle
• effettuare un audit su database SQL e FileSystem: le aziende di grandi dimensioni, che utilizzano databse SQL e database di FileSystem, hanno la possibilità di effettuare un audit completo dei loro dati.

La posta elettronica è sia una benedizione sia una maledizione” ha dichiarato Sergio Galindo, general manager, Infrastructure Business Unit, di GFI Software (la nostra intervista a Sergio Galingo la potete trovare a questo indirizzo, ndA). “La portabilità dei computer e l’utilizzo delle email permettono oggi alle aziende di fare business a tutte le ore del giorno e della notte e da qualsiasi luogo. Gli utenti, in particolare chi viaggia, utilizzeranno sempre di più le tecnologie che agevolano il lavoro da mobile e, sfortunatamente, metteranno in secondo piano le norme di sicurezza. GFI MailArchiver 2014, grazie a File Archiving Assistant, offre tutta la convenienza dei più diffusi siti di storage basati su cloud, ma con una gestione on-premise, in modo da consentire alle aziende il controllo sui dati ed una maggiore conformità”.

I risultati di una ricerca indipendente e anonima resi noti in questi giorni rivelano che, per gli intervistati, qualsiasi momento del giorno e della notte è utile per leggere la posta e lavorare. Lo studio, condotto da Opinion Matters, ha preso in considerazione un campione di 500 lavoratori statunitensi in società con meno di 500 dipendenti ed ha dimostrato che quasi il 70% controlla la posta al di fuori delle normali ore lavorative. Oltre il 50%, inoltre, ha dichiarato di utilizzare la propria casella “inbox” come uno strumento di archiviazione. Questa abitudine, rischiosa e inefficace, intasa le caselle di posta degli utenti, mette in pericolo la salvaguardia dei dati, riduce le performance e aumenta sensibilmente i costi di storage. Anche l’utilizzo di alternative di archiviazione basate su cloud - ad esempio Dropbox, diventato molto noto di recente per la facilità d’uso e le funzionalità avanzate - presentano dei rischi.
I risultati di questa ricerca indicano che le persone, lavorando a qualsiasi ora e da qualsiasi luogo, hanno bisogno di archiviare i loro documenti in modo che siano al sicuro e accessibili e oggi GFI MailArchiver offre loro una soluzione efficace ed economica.

Prezzi e disponibilità
GFI MailArchiver 2014 è disponibile in abbonamento. Il supporto GFI è sempre incluso nel prezzo, con manutenzione del software e disponibilità 24/7 comprese. Per saperne di più visitare il sito http://www.gfi.com/products-and-solutions/email-and-messaging-solutions/gfi-mailarchiver

Categoria principale: Software
Categoria: Flash news - Sw
Commenti (0)   Commenta


Dopo aver visionato i consigli ricevuti da G Data in merito ai "pericoli digitali" derivati dai Mondiali di Calcio che si stanno svolgendo in Brasile, anche l'azienda Russa Kaspersky Lab ci tiene a metterci sull'attenti in merito a frodi online derivate da un numero sempre crescente di domini creati ad-hoc ma anche al pagamento wireless tramite il proprio smartphone e molto altro. 

Ricordiamo che Kaspersky Lab è una delle aziende in più rapida crescita nel settore della sicurezza informatica a livello mondiale. Uno dei primi quattro fornitori di software di sicurezza più importanti al mondo, con una significativa crescita in tutti i paesi.

mondiali 2014 kaspersky

Mondiali Brasile 2014: come difendersi dalle frodi dei cybercriminali

Carte di credito, phishing e malware: l'infografica con i consigli degli esperti di sicurezza informatica

Malware, phishing, chupacabra e mobile app pericolose, i pirati informatici si stanno organizzando per approfittare delle migliaia di attività digitali che si svolgono prima e durante i Mondiali attraverso i dispositivi mobili di tutto il mondo. Ma non si tratta solo di attività connesse alla rete, a rischio sono anche gli ATM e le carte di credito che con mezzi sempre più sofisticati vengono presi di mira per il furto di dati personali. Come prevenire quindi il rischio di essere vittime inconsapevoli? A illustrarlo sono gli esperti di Kaspersky Lab, specialisti nella sicurezza IT, con un'infografica che mette in guardia dai possibili attacchi su dispositivi mobili e presso gli sportelli ATM.

"Noi rileviamo 50-60 nuovi domini di phishing ogni giorno solo in Brasile e sono, nella maggior parte dei casi, progettati in modo molto professionale” ha dichiarato Fabio Assolini, Senior Security Researcher di Kaspersky Lab. “Per molti utenti è tutt'altro che facile distinguere un dominio fraudolento da uno vero." Secondo i dati di Kaspersky Lab poi, oggi circa il 17,4% del traffico web mondiale per fare shopping e operazioni bancarie online proviene dai dispositivi mobili, e il 98% dei dispositivi colpiti da malware ha un sistema Android. Ogni giorno inoltre circa sette persone hanno libero accesso ai dati personali di un utente e in occasione di un evento che muove un patrimonio milionario come i Mondiali, questi dati sono in costante crescita. Nell’infografica vengono quindi illustrate le strategie messe in campo dai malfattori a cui rispondere con una “difesa” da campioni.

Secondo gli esperti è importante prevenire il pericolo di frode non aprendo le mail ad oggetto “Coppa del Mondo” di dubbia provenienza, oppure evitando di collegarsi a porte USB o wi-fi pubblici non ufficiali. Si raccomanda poi di fare attenzione anche alle app a tema di cui non si conosce lo sviluppatore, soprattutto se chiedono informazioni personali inconsuete. Per chi si trova in Brasile invece, sono da evitare i pagamenti tramite POS wireless, mentre per i prelievi di contanti è bene mantenere gli occhi aperti presso gli sportelli ATM dove la clonazione di carte e il furto del PIN avvengono con mezzi sempre più sofisticati.

Contro le minacce di spam, spyware e malware mobile, Kapsersky ha lanciato Internet Security for Android, un soluzione di protezione per smatphone e tablet android. Nella versione premium blocca i siti pericolosi, protegge da furto e smarrimento, applica filtri di protezione della privacy e prestazioni ottimizzate per ciascun dispositivo su cui è installato.

Kaspersky
Infografica a cura di Kaspersky Lab

Categoria principale: Software
Categoria: Flash news - Sw
Commenti (0)   Commenta


A seguito degli ottimi suggerimenti in termini di sicurezza in merito ai pericoli nei quali si poteva incappare durante i Mondiali di Calcio in Brasile e tutt'ora per mezzo delle Vacanze Last Minute, gli esperti di G DATA - ricordiamo una software house innovativa che si sta espandendo velocemente e che ha il focus principale sulle soluzioni per la sicurezza informatica - ci tengono a mettere in guardia turisti e professionisti in viaggio per lavoro da alcuni pericoli relativi all’utilizzo delle casseforti presenti nelle camera degli alberghi.

     • clicca qui per visionare la lineup software dell'anno 2014 di G DATA

gdata skimming

Di seguito il comunicato stampa ufficiale:

Bologna (Italia), 21 luglio 2014


Documenti di viaggio, denaro contante, dispositivi mobili, videocamere, gioielleria e documenti aziendali, in vacanza o in viaggio di lavoro, i turisti o i professionisti in genere non amano tenere oggetti di valore nel proprio bagaglio. Per un piccolo sovrapprezzo molti hotel forniscono una cassaforte in camera dove riporre documenti importanti e oggetti di valore. Purtroppo queste casseforti non sono così sicure come spesso si pensa. Analizzando uno dei modelli più popolari gli esperti dei G DATA Security Labs hanno scoperto seri problemi di sicurezza. Con un piccolo sforzo tecnico la cassaforte può essere hackerata e ripulita in pochissimo tempo. Se la cassaforte ha un lettore magnetico di carte questo offre ai criminali la possibilità di usare lo skimming per accedere ai dati sulla carta e dunque rivenderli in Internet o nei forum underground. G DATA fornisce una serie di utili consigli che gli ospiti degli hotel dovrebbero adottare quando utilizzano una cassaforte.

Il modello di cassaforte analizzato dagli esperti di sicurezza di G DATA può essere aperto in vari modi. La cassaforte può essere facilmente aperta usando il codice master fornito dal produttore che, si suppone, possa e debba essere utilizzato solo in casi di emergenza. Molti hotel ,comunque, non si preoccupano di cambiare il codice di default rendendo così la vita facile ai ladri. “Suggeriamo agli hotel di cambiare immediatamente il codice di deafault nelle casseforti e di controllarle con regolarità per ogni modifica” raccomanda Ralf Benzmüller, head of G DATA SecurityLabs.

Cosa è lo skimming?

Lo skimming è lo spiare illegalmente i dati sulle carte di credito o di debito. Questo può essere fatto modificando i lettori di card per esempio. Nel 2012 il Federal Criminal Police Office ha registrato bel 856 casi di skimming nella sola Germania. I ladri possono usare questo metodo per accedere ai dati delle carte di credito e servirsene dunque per propositi criminali. “ I viaggiatori non dovrebbero mai utilizzare la loro carta di credito per chiudere la cassaforte della loro stanza. In questo modo nessuna informazione personale sulla carta potrà essere letta”, continua Benzmüller.

Diversi metodi per hackerare una cassaforte

Un’altra opzione per aprire una cassaforte è quella di hackerare la serratura di emergenza la cui vhiave di solito è custodita dal manager dell’hotel. Comunque, dopo aver aperto il coperchio sul frontale della cassaforte, la serratura collocata sotto può essere aperta utilizzando una chiave falsa. Il codice può essere resettato anche tramite un corto circuito per poi inserirne uno nuovo con cui aprire al cassaforte. “Una cassaforte non è certo il peggior posto dove chiudere oggetti di valore, ma la loro sicurezza non dovrebbe essere sovrastimata”, specifica Benzmüller.

Maggiori approfondimenti sono disponibili sul G DATA Security Blog - a questa pagina - mentre le immagini di esempio potrete trovarle a questo indirizzo: www.sendspace.com/file/hisswm.


I consigli di G DATA:

Non usate carte di credito: gli ospiti degli hotel non dovrebbero mai usare la loro carta di credito per la cassaforte. Se la cassaforte è dotata di un lettore magnetico di carte, il dispositivo è in grado di leggere I dati personali.
Non portate con voi oggetti di valore: prima di partire bisognerebbe considerare bene quali oggetti di valore siano davvero necessari in vacanza. Gioielli molto costosi sarebbe sempre preferibile lasciarli a casa.
Attivate la protezione anti-ladro: gli utenti dovrebbero adottare delle precauzioni anti-ladro installando sui propri dispositivi mobili dei software per la sicurezza con funzioni che consentano di localizzare il proprio dispositivo e di cancellare tutti i dati da remoto. Se usiamo un notebook l’hard disk dovrebbe essere criptato in modo tale da impedire ai ladri di accedere ai nostri dati.
Back Up dei dati: prima di partire creiamo una copia dei nostri dati su un dispositivo esterno di archiviazione.
Annotate I numeri di blocco: chi va in vacanze dovrebbe prendere nota dei numeri di servizio del proprio operatore telefonico o del fornitore delle carte di credito e debito in modo da bloccare il tutto in caso di smarrimento o furto.
Scannerizzate i documenti: si dovrebbe fare una copia dei documenti importanti come passaporto, carta di identità, biglietti aerei, dati dell’assicurazione sul viaggio e tenere tutto separato dagli originali per ogni evenienza. Si dovrebbe inoltre tenere una scansione digitale di tutto sul proprio smartphone, laptop e su chiave USB per poter così ovviare alla perdita o allo smarrimento dei documenti originali.
Prendete nota dell’indirizzo dell’ambasciata: quando si viaggia all’estero sarebbe opportuno prendere nota dell’indirizzo e del recapito telefonico della propria ambasciata o del consolato più vicino. Se il passaporto viene rubato, l’ambasciata può fornirne uno in sostituzione.
Perdite di documenti:se la cassaforte nella propria camera di hotel viene forzata il viaggiatore deve sporgere denunzia alla polizia locale e documentare cosa è stato rubato in modo tale da chiedere un rimborso all’assicurazione.

 

Categoria principale: Software
Categoria: Flash news - Sw
Commenti (0)   Commenta


Col l’avvicinarsi della più importante manifestazione mondiale dedicata al calcio, la quale avrà inizio il prossimo giovedì 12 Giugno con la partita Brasile-Croazia, i cyber criminali si preparano a sferrare il loro attacco.

G Data, software house innovativa che si sta espandendo velocemente e che ha il  focus principale sulle soluzioni per la sicurezza informatica,  ci tiene dunque a metterci sull'attenti in merito a frodi online, malware e furto di dati con una serie di consigli.

gdata-mondiali-brasile-2014

Bologna (Italia), 9 giugno 2014:

La Coppa del Mondo di Calcio che si svolgerà in Brasile dal 12 giugno al 13 luglio 2014 è il prossimo grande evento sportivo all’orizzonte in grado di catalizzare l’attenzione di milioni di fan provenienti da ogni nazioni. Per questo motivi i cyber criminali hanno già segnato in rosso l’evento sui loro calendari. G DATA si aspetta un aumento nei casi di frodi online e attacchi malware mirati su ignari fan sia prima che durante la Coppa del Mondo. Email di spam e siti manipolati all’uopo che promettono biglietti di ingresso alle partite, voli e video esclusivi devono essere considerati particolarmente pericolosi. Questi sono i mezzi che i criminali online utilizzano per entrare in possesso di dati personali come quelli relativi alle carte di credito, agli account email, oppure per infettare i Pc degli utenti con malware.


G DATA propone una serie di utili consigli per proteggersi da questi pericoli.
“I grandi eventi internazionali come la Coppa del Mondo in Brasile rappresentano sempre una ghiotta occasione per i cyber criminali. Per questo motivo ci aspettiamo un aumento delle mail di spam e phishing aventi come oggetto la Coppa del Mondo nelle prossime settimane” avvisa Eddy Willems, G DATA Security Evangelist. "Si prevede che gli hacker cercheranno di manipolare i più popolari siti di calcio o realizzeranno dei siti falsi per far cadere in trappola gli appassionati.”

Che tipi di truffe ci si deve aspettare?

Manipolazioni dei siti più popolari
Prima e durante l’evento molti appassionati di calcio cercheranno informazioni e curiosità su siti Internet dedicati all’evento o alla squadra del cuore. Per questo motivo i cyber criminali cercheranno di manipolare diversi siti Internet realizzando delle frodi informatiche ad hoc dedicate alla Coppa del Mondo.

Vendita di biglietti e alloggio
Hotel e voli low-coast sono tra le cose più ricercate dai fan durante la Coppa del Mondo. Ma un’offerta particolarmente conveniente può ben presto trasformarsi in una truffa. Offerte fraudolenti possono essere inviate direttamente tramite email per indurre i destinatari a cliccare su siti contenenti malware o spingerli a pagare per voli e camere di hotel che in realtà non esistono.

Notizie e video esclusivi
Una truffa molto popolare tra i cyber criminali consiste nell’invio di mail di spam che promettono notizie o video esclusivi. In questo modo i criminali spingono gli utenti su siti che possono infettare con malware i loro Pc.

In Brasile: network wi-fi pubblici non sicuri dovrebbero essere evitati. I cyber criminali sono sempre in attesa di intercettare il traffico di dati al fine di rubare dati personali. Online shopping e online banking non dovrebbero essere effettuati tramite questo tipo di connessioni. Bisogna inoltre usare particolare attenzione qualora ci si rechi in un Internet café: anche in questo caso è preferibile non utilizzare dati confidenziali.
È pertanto preferibile creare e utilizzare una mail alternativa qualora ci si rechi in brasile per la Coppa del Mondo. Così non tutta la nostra corrispondenza sarà esposta al rischio di un furto di dati.

Una serie di utili consigli per proteggersi per proteggersi dai cyber falli durante la Coppa del Mondo in Brasile 2014

  • Utilizzare una soluzione per la sicurezza informatica: bisognerebbe installare sul proprio Pc un potente software antivirus che comprenda anche protezione contro il malware e le email di phishing e spam, con tanto di protezione in tempo reale durante la navigazione Internet.
  • Sicurezza per i dispositivi mobili: oltre al PC anche i dispositivi mobili come smartphone e tablet dovrebbero essere equipaggiati con un’app per la sicurezza. In questo modo si è protetti anche in mobilità.
  • Protezione attiva contro i furti di dati: una completa soluzione per la sicurezza per dispositivi mobili dovrebbe includere questa funzionalità che consente di localizzare il proprio device e bloccare da remoto (o cancellare) tutti i dati in esso contenuti. Sui notebook viene offerta la possibilità di crittare i dati sensibili archiviati su hard-disk
  • Annotare i numeri più importanti: gli appassionati di calcio che viaggiano in Brasile dovrebbero annotarsi i numeri di servizio dei loro service provider, nonché dei provider delle loro carte di credito e debito. In caso di smarrimento infatti si possono bloccare immediatamente.
  • Disabilitare network wireless: le connessioni wireless dovrebbero essere utilizzate solo in caso di effettivo bisogno. I criminali utilizzano Bluetooth a WLAN per distribuire file infettati con malware.
  • Sempre aggiornati: bisognerebbe aggiornare sempre il proprio sistema operativo, nonché tutti i software o le applicazioni installate. Questo vale non solo per gli utenti PC, ma anche per i possessori di tablet e smartphone. In questo modo le vulnerabilità dei vari software non possono essere sfruttate dai criminali online.
  • Attenzione sempre: false email con offerte allettanti, apparenti conferme di prenotazione e messaggi inaspettati relativi alle partite di Coppa del Mondo dovrebbero essere cancellati immediatamente. Né i file allegati o i link contenuti in essi andrebbero aperti.
Categoria principale: Software
Categoria: Flash news - Sw
Commenti (1)   Commenta


Ad esser sinceri, con preavviso praticamente nullo, ASUSTOR ha annunciato qualche minuto fa l'interruzione del servizio Cloud Connect, a partire dalle 15:00 di stasera fino alle 15:00 di Mercoledì 23 Luglio (UTC/GMT + 02:00, ora italiana).Riportiamo di seguito la nota fornita dall'azienda:

Taipei, Taiwan, July 21st, 2014 – ASUSTOR Inc., has announced that it will be temporarily suspending its Cloud Connect service from 9:00 PM on Monday July 21st to 9:00 PM on Wednesday July 23rd (UTC/GMT + 08:00). Cloud Connect and related services will be temporarily unavailable during this time. In an effort to enhance services and provide a better user experience, ASUSTOR will be relocating its DDNS servers. ASUSTOR apologizes in advance for any inconvenience this service interruption may cause.

Affected services include:

  • http://Cloud ID.myasutor.com
  • Cloud ID settings
  • Cloud ID remote connections

 

 

Categoria principale: Software
Categoria: Flash news - Sw
Commenti (0)   Commenta


Dopo una serie di release beta, MSI e Guru3D hanno rilasciato la versione stable/final di Afterburner 3.0.0, noto tool di overclocking & monitoring GPU sviluppato da Unwinder (il creatore di RivaTuner).

Il download è disponibile a questo indirizzo.

MSI-Afterburner

Di seguito il changelog completo:

  • Ported to new VC++ compiler, new core and skin engine libraries with better extendibility
  • Added Bonaire, Curacao and Hawaii graphics processors family support
  • Added core and auxiliary VDDCI voltage control for reference design AMD RADEON R9 290/290X series graphics cards with IR3567B voltage regulators
  • Added core voltage control for reference design AMD RADEON R7 260/260X series graphics cards with NCP81022 voltage regulators
  • Added core voltage control for reference design AMD RADEON 7790 series graphics cards with NCP81022 voltage regulators
  • Added NVIDIA GPU Boost 2.0 technology support for NVIDIA GeForce GTX Titan graphics cards:
      • Added slider for temperature limit adjustment
      • Added option for linked power limit and temperature limit adjustment
      • Added option for temperature limit prioritizing
      • Added maximum voltage adjustment
  • Improved NVAPI access layer architecture with better extendibility
  • Improved AMD ADL access layer with Overdrive 6 support to provide compatibility with future AMD GPUs
  • Added NCP4206 voltage regulators support to provide compatibility with future custom design MSI graphics cards
  • Improved voltage control layer architecture provides better compatibility with automatic voltage control on NCP4206 voltage
  • regulators
  • Improved hardware monitoring module architecture with better extendibility
  • Added voltage control mode selection option to the ¡§Compatibility properties¡¨ section in ¡§General¡¨ tab. Now you can toggle
  • between reference design, standard MSI and extended MSI voltage control modes
  • Added "boost edition" / "GHz edition" GPU type selection option for reference design AMD RADEON 7970 and AMD RADEON 7950
  • based graphics cards to "AMD compatibility properties"  section in "General¡" tab
  • Added GPU usage averaging algorithm for Overdrive 6 capable AMD GPUs. Now displayed GPU usage is being averaged by sliding
  • window to smooth GPU usage artifacts occurring due to bug in AMD ADL API on AMD Sea Islands GPU family
  • Added optional unified GPU usage monitoring path via D3DKMT performance counters. You may tick ¡§Enable unified GPU usage
  • monitoring¡¨ option in ¡§AMD compatibilities properties¡¨ in ¡§General¡¨ tab as a workaround to replace native AMD GPU usage
  • monitoring if it is working improperly (e.g. broken GPU usage monitoring in AMD ADL API for AMD Sea Islands GPU family)
  • Added temperature limit, power limit, voltage limit, maximum overvoltage limit and GPU utilization limit graphs to hardware
  • monitoring module for release 320 and newer NVIDIA driver. The graphs help you to understand the reasons of realtime
  • performance limitations (e.g. limiting performance due to reaching power target) on GPU Boost compatible graphics cards
  • Added framebuffer, video engine and bus controller usage graphs for NVIDIA graphics cards to hardware monitoring module
  • Added generic NVAPI videomemory usage monitoring for NVIDIA graphics cards unattached to Windows desktop (e.g. dedicated
  • PhysX accelerators)
  • Updated power reporting for release 320 and newer NVIDIA drivers. Now MSI Afterburner reports normalized total power according
  • to NVIDIA recommendations
  • Added CPU temperature monitoring (Intel Core 2 and newer Intel CPUs only), CPU usage, RAM usage and pagefile (commit charge)
  • usage graphs to hardware monitoring module
  • Added CPU info to ¡§i¡¨ window
  • Added basic monitoring for unsupported GPUs (e.g. Intel integrated iGPUs):
  • o Now GPU usage and videomemory usage can be monitored and displayed in On-Screen Display on any GPU, so you can
  • use MSI Afterburner to monitor graphics subsystem on laptops without dedicated NVIDIA/AMD GPU
  • Extended GPU usage monitoring for Intel integrated iGPUs. You can independently monitor usage of main GPU execution
  • unit (labeled as ¡§GPU usage¡¨) and MFX unit (labeled as "VID usage" to keep NVIDIA-styled GPU domains naming)
  • Now full list of currently active 3D processes is being displayed in On-Screen Display server info section in ¡§i¡¨ window instead of one
  • active 3D process before
  • Fixed GUI issue causing vertical slider to be rendered improperly in advanced application properties window under certain
  • conditions
  • On-Screen Display text length limit has been extended from 256 bytes to 4 kilobytes
  • Added predefined fan speed curves list to the ¡§Fan¡¨ tab in advanced application properties. The list allows you to select default
  • curve on all cards and additional pre-defined curves (such as silent or performance fan speed curve) on some custom design MSI
  • graphics cards
  • Added core voltage control for reference design NVIDIA GeForce GTX 7x0 series graphics cards
  • Added core voltage control for reference design AMD RADEON 7990 graphics cards with VT1556 voltage regulators
  • Added core voltage control for reference design AMD RADEON 7870 XT graphics cards with CHL8225 voltage regulators
  • Added core voltage control for cost down reference design AMD RADEON 7770 graphics cards with uP1609 voltage regulators
  • Added limited core voltage control for reference design AMD RADEON 7850 graphics cards
  • Added secondary voltage control loop support for CHL8214 voltage regulators to provide compatibility with future custom design
  • MSI graphics cards
  • Improved skin engine, now skinned slider controls support curved paths defined by alpha channel. Skin format reference guide has
  • been updated to v1.6 to document new slider types support
  • Fixed single tray icon mode functionality under Windows 8
  • Improved single tray icon mode handling. It is no longer necessary to restart application when toggling single tray icon mode
  • Now unofficial overclocking mode and official clock limits extension command line switch (XCL) for AMD graphics cards are
  • accessible via GUI in ¡§General¡¨ tab in ¡§AMD compatibility properties¡¨ section
  • Added ¡§Disable ULPS¡¨ option to ¡§AMD compatibility properties¡¨ section in ¡§General¡¨ tab
  • RestoreAfterSuspendedMode configuration file switch is no longer undocumented, now it is enabled by default and accessible via
  • GUI in ¡§General¡¨ tab in ¡§Compatibility properties¡¨ section
  • Added ¡§Reset display mode on applying unofficial overclocking¡¨ option to ¡§AMD compatibility properties¡¨ section in Generaltab.
  • This option can be used as a workaround for infamous flickering issue, caused by bug in AMD driver
  • Now MSI Afterburner displays path to driver registry key in ¡§i¡¨ window
  • Now MSI Afterburner displays voltage regulator model and location information in ¡§i¡¨ window
  • Now MSI Afterburner displays RivaTuner Statistics Server installation path and server version information in ¡§i¡¨ window
  • Added French and Turkish localizations
  • Recompiled kernel mode driver to bypass false positive in driver verifier
  • Added workaround for missing tray icon when starting application while EXPLORER.EXE is not responding
  • Application tray icon is now being restored after restarting EXPLORER.EXE
  • Build number is now displayed in ¡§i¡¨ window and in application tray icon tooltip
  • Localizable installer files for third party translators are now included in distributive in .\SDK\Localization\Installer folder
  • Now power users can display graphs in hardware monitoring window in multiple columns via configuration file
  • Framerate slider limit in ¡§Videocapture¡¨ tab has been extended from 100 FPS to 120 FPS
  • Now flashing camera icon is being displayed in the top left corner of monitoring window when video is being captured
  • Added ¡§Use dedicated encoder server¡¨ option to ¡§Videocapture¡¨ tab
  • Added prerecording settings to ¡§Videocapture¡¨ tab. You can select one of the following prerecording modes:
  • Prerecord to a temporary file. This mode suits best for prerecording long videos (e.g. 10 minutes or more of H.264 video) or for prerecording videos with low compression ratio (e.g. lossless Lagarith video)
  • Prerecord to RAM. This mode suits best for prerecording short videos (e.g. a couple minutes of H.264 video) and it
  • provides a bit better performance than prerecord to file. Also, unlike prerecord to file, prerecord to RAM minimizes
  • writes so it can increase the lifetime of SSD if you plan to use the prerecording frequently
  • Added ¡§NV12 compression¡¨ to the list of available video formats to ¡§Videocapture¡¨ tab. This format can be used to replace
  • uncompressed video recording with fixed 2x compression ratio at the cost of some color information loss caused by RGB to YUV
  • 4:2:0 color space conversion
  • Added ¡§External plugin¡¨ to the list of available video formats to ¡§Videocapture¡¨ tab. External plugins provide hardware accelerated
  • H.264 video encoding support for Intel QuickSync, NVIDIA NVENC and AMD VCE platforms
  • Improved DirectInput hotkey handler minimizes the risk of losing hotkey functionality until application restart under certain
  • conditions
  • RivaTuner Statistics Server has been upgraded to version 6.1.1:
  • The server is no longer being distributed as a part of client applications like MSI Afterburner and EVGA Precision. Now it
  • comes under generic RivaTuner Statistics Server name with own installer and can be optionally installed when necessary.
  • The clients will automatically hide any server dependent functionality (such as On-Screen Display, framerate monitoring,
  • automatic 2D/3D profiles management, screen and video capture and so on) when the server is not installed
  • Now RivaTuner Statistics Server installer is being started by MSI Afterburner installer to make installation process easier for
  • beginners. The server distributive is being copied to .\Redist\RTSSSetup.exe during MSI Afterburner installation, so you may always
  • install it later if necessary.
Categoria principale: Software
Categoria: Flash news - Sw
Commenti (0)   Commenta


Le ferie estive rappresentano un’occasione di svago e riposo per tutti, ma non per i cyber criminali che non vanno mai in vacanza. Con l’avvicinarsi della fine dei Mondiali di Calcio 2014 che termineranno la prossima domenica 13 Luglio, i cyber criminali si preparano a mettere nel mirino tutti quei poveri malcapitati che sperano di poter accaparrarsi una vacanza last-minute a prezzi stracciati. 

G Data, software house innovativa che si sta espandendo velocemente e che ha il focus principale sulle soluzioni per la sicurezza informatica, ci tiene dunque a metterci sull'attenti in merito a frodi online, malware e furto di dati con una serie di consigli.

gdata lastminute

Di seguito il comunicato stampa ufficiale:

Bologna (Italia), 9 luglio 2014


Il mercato online dei viaggi e delle vacanze sta crescendo anno dopo anno. Secondo due studi pubblicati l'anno scorso da Trivago e da British Airways negli ultimi 10 anni il numero di chi prenota online sarebbe cresciuto del 67% soprattutto nell'ottica di ottenere un maggiore risparmio. I siti di viaggio consultati in media per prenotare un viaggio sarebbero dai 2 ai 5 per il 57% degli intervistati e, cosa importante, per il 73% il prezzo è la ragione discriminante.
Molti utenti sono ormai diventati veri e propri cacciatori di offerte online alla ricerca di una vacanza da sogno last minute, soprattutto nel periodo estivo. Anche i criminali online però sono perfettamente a conoscenza di questo fatto e ogni anno ordiscono nuove trappole per trarne un profitto. Nelle prossime settimane gli esperti dei G DATA Security Labs si aspettano un aumento nelle email di spam mirate agli utenti Internet in cerca di offerte per le loro vacanze. Attenzione dunque a confermare le prenotazioni o alle allettanti offerte last minute che arrivano nella nostra casella email. Molte email arrivano con file allegati infetti o contengono link che puntano a siti non sicuri contenenti trappole malware.

I cyber criminali non vanno in vacanza come gli esperti di G DATA hanno avuto modo di notare negli ultimi anni. Ma quali sono gli obbiettivi dei criminali? Essi sono interessati in particolare ai dati bancari e delle carte di credito che possono essere poi rivenduti nei forum underground o utilizzati in maniera illecita per altre attività criminali.

“Oltre a utilizzare un software per la sicurezza informatica chi non vuole cadere vittima dei cyber criminali dovrebbe sempre tenere il proprio sistema aggiornato. Questo punto è di solito ignorato e spesso consente ai criminali di infettare i computer sfruttando falle di sicurezza ancora presenti nei programmi installati”, spiega Ralf Benzmüller, Head of G DATA SecurityLabs.
“Chi prenota le proprie vacanze online dovrebbe controllare le offerte online e verificare la reputazione del fornitore nel modo più dettagliato possibile”. Le mail di spam con offerte per le vacanze dovrebbero essere sempre cancellate. In nessun caso i destinatari devono aprire i file allegati o cliccare sui link inclusi. Non bisogna neppure rispondere alle mail di spam: “Così facendo, infatti, si indica ai criminali che l’indirizzo email da loro utilizzato è effettivamente attivo”

Alcuni semplici consigli per le prenotazioni online.
Occhi aperti: gli utenti dovrebbero controllare attentamente le offerte e vedere in dettaglio se sono previsti costi addizionali di qualsiasi tipo. Offerte gratuite e molto convenienti contengono spesso dei costi nascosti
Controllare il fornitore del servizio: gli operatori, gli agenti di viaggio, gli hotel e le compagnie aeree possono offrire delle vacanze online. In ogni caso gli utenti Internet dovrebbero controllare se sono fornite informazioni sul nome, il profilo legale della società, il nome del rappresentante legale, l’indirizzo completo, i numeri di telefono e fax, la partita IVA e così via.
Direttamente nel cestino: la email di spam devono essere cancellate immediatamente. Gli allegati o i link contenuti nei messaggi provenienti da utenti sconosciuti non devono mai essere aperti.
Installare gli aggiornamenti: il sistema operativo e tutti i software in uso devono essere sempre aggiornati. Questo permette di bloccare falle di sicurezza che potrebbero essere sfruttate.
Installare un software per la sicurezza informatica: una soluzione completa è altamente raccomandata. Oltre alla protezione contro virus deve essere inclusa la protezione in tempo reale per quando si naviga in internet e un filtro antispam.

Categoria principale: Software
Categoria: Flash news - Sw
Commenti (0)   Commenta


Nuovo aggiornamento per le schede video Nvidia appartenente alla famiglia GeForce. Il produttore americano ha rilasciato i driver GeForce 337.81 beta introducendo i nuovi profili SLI per Watch_Dogs e Wolfenstein The New Order.

Il download dei driver è accessibile ai link seguenti:

NVIDIA-logo 550

Categoria principale: Software
Categoria: Flash news - Sw
Commenti (5)   Commenta


Oracle ha ufficializzato l'acquisizione di LiveLOOK e MICROS Systems, aziende che potranno aiutare la casa statunitense nell'imporsi con maggiore forza nel nascente settore del Cloud Computing.

La prima di queste, LiveLOOK, permetterà una migliore e più efficiente gestione del rapporto azienda-cliente, come è scritto nel comunicato ufficiale: “La tecnologia co-browse su base cloud di LiveLOOK permette al servizio clienti e agli agenti di vendita di collaborare e guidare visivamente i consumatori attraverso ambienti web e mobile per una più efficace risoluzione dei problemi e un miglioramento della qualità delle decisioni d’acquisto. [...] L’Oracle Service Cloud è parte integrante di Oracle Customer Experience Cloud, che include le aree commercio, vendita, servizi, social e marketing in cloud, e assicura un’eccezionale customer experience integrata fin dal primo contatto e per l’intero ciclo di vita del cliente. I clienti di LiveLOOK potranno beneficiare senza soluzione di continuità di Oracle Service Cloud Suite e di tutto il portfolio di soluzioni per la Customer Experience, senza alcun disservizio rispetto alla loro soluzione attuale”.

MICROS Systems, invece, è un'azienda specializzata nella fornitura di soluzioni software e hardware integrate per i settori hospitality e retail, costata ben 4,6 mld di dollari ad Oracle, ed aiuterà proprio quest'ultima a guadagnare quote di mercato nei settori alberghiero, food & beverage e retail, terreni ancora quasi del tutto vergini per il Cloud Computing. Attualmente le soluzioni MICROS sono utilizzate da circa 567.000 aziende, e tra queste possiamo menzionare, ad esempio, gran parte dei Casinò di Las Vegas. Insomma, sembra che MICROS abbia solide basi là dove i contanti effettivamente girano, ed in gran quantità, e forse anche per questo Oracle non se l'è fatta scappare, nonostante la sostanziosa cifra sborsata.

Categoria principale: Software
Categoria: Flash news - Sw
Commenti (0)   Commenta


Giusto dopo una settimana dalla presentazione della nuova lineup di software dediti alla sicurezza informartica, G Data ha deciso di rispondere alle affermazioni di Symantec (qui l'intervista originale realizzata dal Wall Street Journal) che stanno preoccupando utenti privati e aziende.

Per G Data l’antivirus non è morto, anzi è vivo e vegeto.

gdata vs symantec

Di seguito il Comunicato Stampa Ufficiale:

Bologna (Italia), 14 maggio 2014

La provocatoria affermazione del Vice Presidente di Symantec Brian Dye secondo cui il software antivirus è “morto” ha destato preoccupazione negli utenti Internet e nelle aziende di tutto il mondo per una buona ragione. Ma qual è la situazione della tecnologia che è stata dichiarata morta? Ogni giorno i G DATA Security Labs scoprono più di 8.000 nuovi filoni di malware. La velocità nel rispondere a queste nuove minacce e le performance della tecnologia coinvolta sono fattori cruciali quando si tratta di combattere il malware.
I software antivirus che si basano soltanto sulle firme virali per individuare il malware hanno ormai fatto il loro tempo. Per questo motivo le moderne soluzioni di sicurezza si basano su una combinazione di tecnologia reattiva e proattiva, in modo tale da offrire protezione anche contro il malware non ancora conosciuto. È per questa ragione che Ralf Benzmüller, head of G DATA SecurityLabs, ritiene che sia ancora essenziale utilizzare soluzioni per proteggersi dai virus.

Le aziende leader di settore come G DATA stanno sviluppando e integrando processi multi livello nelle loro soluzioni per la sicurezza informatica ormai da molti anni in modo tale da poter bloccare anche il malware sconosciuito e prevenire lo sfruttamento di falle di sicurezza nel software. Questo ha rappresentato un miglioramento per quei sistemi che combinano tecnologie basate su firme virali e difesa proattiva, includono un controllo di sistema per applicazioni e periferiche e utilizzano sistemi di patch management per chiudere immediatamente falle di sicurezza nei software.

La sicurezza dell’azienda come concetto olistico


È un fatto che una protezione efficace dell’infrastruttura IT richieda tecnologie addizionali come strumenti di crittazione per i dati di un certo valore, firewall e sistemi che consentano di implementare le regole della policy aziendale e il controllo centralizzato delle periferiche

“Rendere sicuri i complessi network aziendali è una sfida importante. Soluzioni Antivirus efficaci, che naturalmente devono essere parte di una strategia di difesa multi livello, rimarranno la prima scelta per un’efficace protezione contro il malware”, afferma Ralf Benzmüller.

Gli utenti privati
Secondo Ralf Benzmüller le soluzioni antivirus per gli utenti privati sono la componente più importante della sicurezza per impedire di cadere nelle trappole dei criminali online. “Il punto di partenza per gli utenti privati è differente. Qui non c’è la necessità di proteggere grandi network con una struttura eterogenea contro attacchi interni e esterni. Per gli utenti privati la protezione antivirus rappresenta la componente più importante quando si tratta di proteggere il proprio PC dagli attacchi correnti.”

Gli esperti dei G DATA SecurityLabs hanno ulteriormente approfondito il dibattito relativo alla “morte” degli antivirus, a questa pagina.

Categoria principale: Software
Categoria: Flash news - Sw
Commenti (1)   Commenta


Pagina 1 di 16

Contenuti correlati

  • Dallo stesso autore
  • Dalla stesso categoria
  • Ultime notizie

Quotazioni

Loading
Chart
o Advanced Micro Devices 4.17 ▲0.03 (0.72%)
o Intel Corp. 34.92 ▲0.27 (0.78%)
o ARM Holdings 48.53 ▲0.37 (0.77%)
o NVIDIA Corp. 19.45 ▲0.06 (0.31%)
o Microsoft Corp. 45.43 ▲0.55 (1.23%)
o Texas Instruments 48.18 ▲0.16 (0.33%)
o Apple Inc. 102.50 ▲0.25 (0.24%)
NYSE:AMD

Advanced Micro Devices

Company ID [NYSE:AMD] Last trade:4.17 Trade time:4:00PM EDT Value change:▲0.03 (0.72%)
NASDAQ:INTC

Intel Corp.

Company ID [NASDAQ:INTC] Last trade:34.92 Trade time:4:00PM EDT Value change:▲0.27 (0.78%)
NASDAQ:ARMH

ARM Holdings

Company ID [NASDAQ:ARMH] Last trade:48.53 Trade time:4:00PM EDT Value change:▲0.37 (0.77%)
NASDAQ:NVDA

NVIDIA Corp.

Company ID [NASDAQ:NVDA] Last trade:19.45 Trade time:4:00PM EDT Value change:▲0.06 (0.31%)
NASDAQ:MSFT

Microsoft Corp.

Company ID [NASDAQ:MSFT] Last trade:45.43 Trade time:4:00PM EDT Value change:▲0.55 (1.23%)
NASDAQ:TXN

Texas Instruments

Company ID [NASDAQ:TXN] Last trade:48.18 Trade time:4:00PM EDT Value change:▲0.16 (0.33%)
NASDAQ:AAPL

Apple Inc.

Company ID [NASDAQ:AAPL] Last trade:102.50 Trade time:4:00PM EDT Value change:▲0.25 (0.24%)

Newsletter



Ricevi HTML?