Skin ADV
Text Size

La situazione di Nokia ricorda molto da vicino quella Grecia: spese pazze, progetti faraonici poi abbandonati, stipendi dei manager alle stelle e introiti davvero minimi.

In poco tempo, come già abbiamo avuto modo di vedere, i liquidi in cassa della casa finlandese sono diminuiti vorticosamente. Nel 2007 la compagnia aveva circa 10 miliardi di dollari da investire, ora sono meno della metà. A questo ritmo nel 2014 Nokia dovrà dichiarare lo stato di insolvenza proprio come la giapponese Elpida.

Le agenzie di rating Fitch e Standard & Poor's hanno declassato le azioni di Nokia a spazzatura (Junk), e Juliano Torii, di Societé General, afferma che la casa finlandese è in difficoltà nel coprire i bond di breve termine.

Ma cosa c’è di nuovo da dire? Molto semplicemente gli agenti di borsa se la stanno facendo sotto, in quanto un fallimento di Nokia potrebbe essere un problema per molti istituti finanziari. Sebbene i titoli di Nokia siano valutati come Junk, lo spread delle azioni Nokia è davvero basso, appena 400 e 683 punti base, rispettivamente per Fitch e Standard & Poor's, come se fosse mantenuto su quei livelli artificalmente.

Juliano Torii ha affermato: “Nokia's spreads do not reflect the severity of the company's situation”.

Attualmente Microsoft versa a Nokia circa 1mld di dollari l’anno per utilizzare Windows Phone sui propri terminali, ma questa iniziezione di liquidi non sembra sortire alcun effetto.

Microsoft potrebbe essere per Nokia la stessa cosa che è la Germania per la Grecia: sia un’ancora di salvezza, grazie ai liquidi versati, sia la pietra del suicidio per le politiche commerciali che deve adottare.

A questo punto sembra molto difficile che Nokia riesca a salvarsi, e molti azionisti potrebbero vendere le proprie quote di partecipazione, ora che valgono ancora qualcosa, velocizzando così l’agonia della storica casa finlandese.


Pubblicato in: News, Tablet & Smartphone
Tags: ibm , power7 , server

OkNotizie
Gian Maria Forni
Autore: Gian Maria Forni
Esperto in:
Esperto di mercati e CPU
Sebbene sia laureato in Lettere e Filosofia, indirizzo Storia Contemporanea, e scriva per quotidiani e riviste di tale settore, ha sempre avuto la passione per l'informatica ed ha collaborato quale moderatore in importanti forum del settore
Notizie postate da Gian Maria ForniArticoli postati da Gian Maria Forni
1334
news
63
articoli
     Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultime dal forum

Quotazioni

Loading
Chart
o Advanced Micro Devices 2.77 ▲0.05 (1.84%)
o Intel Corp. 33.92 ▲0.18 (0.53%)
o ARM Holdings 40.06 ▼0.73 (-1.79%)
o NVIDIA Corp. 18.80 ▼0.12 (-0.66%)
o Microsoft Corp. 46.62 ▲0.13 (0.28%)
o Texas Instruments 48.33 ▲0.17 (0.35%)
o Apple Inc. 107.34 ▲0.60 (0.56%)
NYSE:AMD

Advanced Micro Devices

Company ID [NYSE:AMD] Last trade:2.77 Trade time:4:00PM EDT Value change:▲0.05 (1.84%)
NASDAQ:INTC

Intel Corp.

Company ID [NASDAQ:INTC] Last trade:33.92 Trade time:4:00PM EDT Value change:▲0.18 (0.53%)
NASDAQ:ARMH

ARM Holdings

Company ID [NASDAQ:ARMH] Last trade:40.06 Trade time:4:00PM EDT Value change:▼0.73 (-1.79%)
NASDAQ:NVDA

NVIDIA Corp.

Company ID [NASDAQ:NVDA] Last trade:18.80 Trade time:4:00PM EDT Value change:▼0.12 (-0.66%)
NASDAQ:MSFT

Microsoft Corp.

Company ID [NASDAQ:MSFT] Last trade:46.62 Trade time:4:00PM EDT Value change:▲0.13 (0.28%)
NASDAQ:TXN

Texas Instruments

Company ID [NASDAQ:TXN] Last trade:48.33 Trade time:4:00PM EDT Value change:▲0.17 (0.35%)
NASDAQ:AAPL

Apple Inc.

Company ID [NASDAQ:AAPL] Last trade:107.34 Trade time:4:00PM EDT Value change:▲0.60 (0.56%)

Newsletter



Ricevi HTML?