Skin ADV
Text Size

In questo articolo vengono presi in esame i cinque principali browser desktop mettendone a confronto funzionalità di base e prestazioni. I browser valutati sono Google Chrome 16.0.912.63, Mozilla Firefox 9.0.1, Opera 11.60, Safari 5.1.2 ed Internet Explorer 9.0.4.

Google Chrome è il browser basato su WebKit e sviluppato da Google. Fra i cinque contendenti è quello più giovane: la prima beta fu pubblicata il 2 Settembre 2008. Ciononostante in pochi anni è riuscito a farsi adottare da un vasta utenza, diventando da novembre 2011 il secondo browser più utilizzato al mondo secondo StatCounter, superando Mozilla Firefox.

Mozilla Firefox è il browser open source basato sul Gecko e sviluppato da Mozilla Corporation. Considerato da molti come l’erede di Netscape, dopo la caduta di quest’ultimo, è stato il primo browser a proporsi come vera alternativa gratuita e aperta a Microsoft Internet Explorer e fino a novembre 2011 era il secondo browser più utilizzato al mondo.

Opera è il browser web sviluppato da Opera Software ASA e basato su Presto. Fra i browser presi in esame è uno fra quelli che affonda le radici più negli anni, secondo solo ad Internet Explorer. Per anni è stato un browser shareware ma diventò completamente gratuito dalla versione 8.5. Benché Opera sia stato per anni pioniere nell’offrire nuovi standard e funzionalità è anche il browser meno diffuso fra quelli presi in esame, complice il fatto di non essere preinstallato con nessun sistema operativo.

Safari è il web browser sviluppato da Apple e basato su WebKit. La prima versione venne rilasciata ad inizio gennaio 2003 e in breve tempo soppiantò Internet Explorer per Mac, diventando il browser di default per questi sistemi. Dalla terza versione è disponibile anche per Windows e negli ultimi anni è diventato il quarto web browser più usato al mondo, superando Opera.

Internet Explorer è il browser sviluppato da Microsoft e basato su Trident. Per anni è stato quello più utilizzato al mondo in quanto preinstallato insieme a Windows. Il suo dominio si è però via via assottigliato dalla comparsa di Mozilla Firefox. L'utilizzo ora è in rapida discesa, complice il fatto che per anni Microsoft ha investito poco sull’innovazione e sulle funzionalità. Con la nona versione Internet Explorer diventò il primo browser in grado di sfruttare l’accelerazione hardware della GPU.

intro

Data la frequenza dell’uscita di nuove versioni, questo articolo verrà di volta in volta opportunatamente aggiornato e riproposto, in modo da avere a disposizione un confronto fra browser sempre attuale.

Primo impatto

Il primo impatto che si ha con una qualsiasi applicazione non è un fattore da sottovalutare: in questo caso è un’ottima occasione per mostrare le funzionalità del browser, le possibilità di personalizzazione ed eventuali funzionalità uniche.

Chrome, Firefox, Opera e Internet Explorer al primo avvio aprono, in primo o secondo piano, una pagina contenente una rapido tour guidato alle funzionalità del browser, talora con tanto di video di presentazione. Tra i quattro, Opera è l’unico a non disporre di una pagina di presentazione in Italiano, nota alquanto dolente per chi vi si approccia per la prima volta.

Safari è l’unico fra i cinque browser a non effettuare alcuna presentazione o guida rapida ma si limita una breve animazione di benvenuto per poi aprire sulla schermata di accesso rapido con una serie di siti pre-memorizzati. Anchde questa scelta non è ottimale per io neofiti.

Per quanto riguarda le interfacce al primo impatto l’utente si trova di fronte ad grafica relativamente semplificata e talora minimalista (come in Internet Explorer), volta ad occupare la minor porzione di spazio possibile sullo schermo. Si è ormai lontani dalle classiche interfacce a menu testuali e pure il numero di pulsanti posizionati è esiguo.


Pubblicato in: Articolo, Software
Tags: msi , R7870 Hawk

OkNotizie
Alessio Tommasini
Autore: Alessio Tommasini
Esperto in:
Programmazione, gaming, Windows
Ancora studente di informatica è appassionato di videogiochi, assemblaggio di PC e programmazione 3D tramite DirectX. Esperto di sistemi operativi Windows, videogames e periferiche.
Notizie postate da Alessio TommasiniArticoli postati da Alessio Tommasini
43
news
6
articoli
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Quotazioni

Loading
Chart
o Advanced Micro Devices 3.76 ▼0.02 (-0.66%)
o Intel Corp. 26.92 ▲0.15 (0.56%)
o ARM Holdings 47.81 ▲0.50 (1.06%)
o NVIDIA Corp. 18.43 ▼0.02 (-0.11%)
o Microsoft Corp. 40.24 ▲0.49 (1.23%)
o Texas Instruments 45.23 ▼0.58 (-1.26%)
o Apple Inc. 518.88 ▲0.92 (0.18%)
NYSE:AMD

Advanced Micro Devices

Company ID [NYSE:AMD] Last trade:3.76 Trade time:12:07PM EDT Value change:▼0.02 (-0.66%)
NASDAQ:INTC

Intel Corp.

Company ID [NASDAQ:INTC] Last trade:26.92 Trade time:12:07PM EDT Value change:▲0.15 (0.56%)
NASDAQ:ARMH

ARM Holdings

Company ID [NASDAQ:ARMH] Last trade:47.81 Trade time:12:07PM EDT Value change:▲0.50 (1.06%)
NASDAQ:NVDA

NVIDIA Corp.

Company ID [NASDAQ:NVDA] Last trade:18.43 Trade time:12:07PM EDT Value change:▼0.02 (-0.11%)
NASDAQ:MSFT

Microsoft Corp.

Company ID [NASDAQ:MSFT] Last trade:40.24 Trade time:12:07PM EDT Value change:▲0.49 (1.23%)
NASDAQ:TXN

Texas Instruments

Company ID [NASDAQ:TXN] Last trade:45.23 Trade time:12:07PM EDT Value change:▼0.58 (-1.26%)
NASDAQ:AAPL

Apple Inc.

Company ID [NASDAQ:AAPL] Last trade:518.88 Trade time:12:07PM EDT Value change:▲0.92 (0.18%)