Pagine

 

Prestazioni del core grafico

Con Richland AMD non ha apportato alcuna modifica sostanziale all'architettura della iGPU che resta esattamente quella di Trinity. Sono state però incrementate le frequenze e migliorata la gestione del Turbo Core. Ecco a quali risultati si arriva.

 

Stalker COP non è certo noto per la sua leggerezza ma nonostante questo e le impostazioni di qualità al massimo (comprese quelle DirectX 11 come tessellation e contact hardening shadows, esclusi solo i filtri di AA) la APU A10-6700 garantisce una giocabilità sufficiente a 1280x1024 pixel con circa 37fps medi. Le differenze rispetto alla APU A10-5800K sono minime e visibili soprattutto a risoluzioni più elevate.

 

Sostanziale parità fra A10-6700 ed A10-5800K con The Last Remnant (impostazioni qualità al massimo, no AA, DX9). Come al solito nessuna altra soluzione integrata riesce a tener testa alla nuova proposta di AMD.

 

Con Lost Planet 2 (impostazioni qualità al massimo, no AA, DX11 medio) gli fps sono molto bassi, tali da non garantire nemmeno una minima giocabilità ma la nuova APU A10-6700 batte qualunque altra proposta, schede grafiche discrete di fascia bassa come GeForce GT 430 e Radeon HD 6570, comprese.

 

 

Anche con Devil May Cry (impostazioni qualità al massimo, no AA, DX10) notiamo un piccolo miglioramento rispetto alla APU A10-5800K.

Abbiamo utilizzato il 3DMark11 per avere una conferma sulla necessità di una banda di memoria elevata al fine di ottenere prestazioni grafiche superiori. Si discute ormai da molto della sensibilità delle iGPU AMD alla frequenza della memoria di sistema, dunque non riteniamo necessario dover tornare sull'argomento, ma un piccolo test ci permette di verificare come stanno effettivamente le cose. Riprenderemo in considerazione l'argomento non appena avremo a disposizione un sample della APU A10-6800K che supporta memorie DDR3-2133.

 

 
A sinistra 3DMark11 con DDR3-1333, a destra con DDR3-1866

 

Passando da memorie funzionanti alla frequenza di 1333MHz a memorie funzionanti a 1866MHz, otteniamo un incremento nei punteggi del 3DMark11 davvero notevoli, segno che la banda dati delle memorie continua ad avere una forte influenza anche sulla iGPU di Richland.

 

 

 

 

Noi usiamo i cookie
Questo sito utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online.