Pagine

Come potete vedere dall'immagine qui sopra, ho ripetuto l’operazione per le altre tre vignette. Finite la “matite”, che di solito tengo su un livello di Photshop a parte, quindi mai sul “ground”, passo “all’inchiostrazione”, operazione dove la tavoletta è fondamentale. Qui, infatti, si ha il risultato finale del lavoro. Per prima cosa faccio le scritte, che realizzo meticolosamente a mano sulla scritta originaria, la quale mi serve solo da riferimento, Come si vede nella figura qui in basso, su un livello a parte, scrivo sulle lettere, usando un mio stile per farlo, con una matita non tonda ma schiacciata obliquamente, sempre con i livelli di pressione abilitati.