Pagine

Di seguito i risultati dei benchmark sintetici per il comparto CPU, effettuati con la suite Sandra di Sisoft:

 img2

Nè più nè meno quello che ci aspettavamo: il veloce Intel Core i7-2860QM, ammiraglia delle CPU i7 di fascia alta per notebook, detta legge in fatto di numeri puri, restituendo valori da prima posizione e distanziando gran parte della concorrenza di parecchie lunghezze. Il confronto con l'Intel i7-2820QM è d'uopo poichè la differenza risiede in pochi MHz in più di clock: i valori sono pressochè allineati tanto da rendere indifferente la scelta tra una soluzione e l'altra.

img4

Nel test CPU Multimedia di Sandra osserviamo valori da prima posizione per il calcolo in virgola mobile, mentre nelle operazioni sugli interi la macchina risulta leggermente affaticata, finendo in quinta posizione dopo l'Asus N53SV (dotato di Intel Core i7-2720QM).

img6

Le elevate velocità di clock vanno a toccare anche i valori di banda massima: il processore i7-2860QM, forte dei suoi 3.6 GHz in modalità turbo e 2.5GHz base, la spunta con un valore massimo pari a 58GB/s (+5GB/s rispetto al predecessore i7-2820QM).

img8
A valori minori corrispondono migliori risultati

A livello di latenze non ci siamo, nel senso che macchine meno performanti e dotate di processori più economici riescono a far meglio. Il valore, in questo caso è pari a 35ns, indietro di circa 14-15 ns rispetto ai top performer dotati di CPU Intel i5 di vecchia e nuova generazione.

imgA
A valori minori corrispondono migliori risultati

Fritz Chess Benchmark fa perno sugli ambienti multi-core e riesce a sfruttare in pieno tutti i benefici apportati dalla nuova CPU: il risultato finale è da prima posizione, e migliora del 4% circa rispetto al predecessore i7-2820QM.

imgC
A valori minori corrispondono migliori risultati

L'analisi delle performances del core singolo permette di trarre il massimo beneficio dalla modalità turbo, che spreme il processore sino all'ultimo MHz: i 3.6 GHz permettono di completare il calcolo dell'algoritmo molecular dynamics in 29.8 secondi, risparmiando dai 2 ai 3 secondi rispetto agli i i7-2820QM e 2720QM.

imgE
A valori minori corrispondono migliori risultati

Sulla lunga distanza possiamo evidenziare un maggior guadagno: il tempo necessario per il calcolo dell'algoritmo primordia è pari a 161,6 secondi, limando circa 8 secondi rispetto al precedente top performer, Acer Aspire Ethos con i7-2820QM, e ben 11 secondi rispetto ad Alienware M17X-R3 dotato di i7-2720QM.