Pagine

Questa serie di test mira ad individuare le prestazioni della macchina in prova in condizioni di impiego generico. L'idea è quella di sedersi avanti al computer e di effettuare operazioni che possono tranquillamente avvenire nella quotidianità della giornata lavorativa.


Nota bene: a valori più bassi corrispondono performances migliori

Il computer impiega 55 secondi per l'accensione e si spegne in 21 secondi, merito del sistema operativo praticamente libero da bloatware e software indesiderato che non ruba tempi di caricamento. Il test è stato effettuato con la modalità RAID attiva, che ruba ulteriori 6 secondi per la scansione delle unità disco: l'installazione del sistema operativo con tale modalità disattivata permette di ridurre ulteriormente i tempi di caricamento. La ripresa dall'ibernazione richiede 23 secondi, miglior valore rilevato. L'impiego di un disco SSD come unità primaria riduce i tempi sino ad un massimo di 2/3.


Nota bene: a valori più bassi corrispondono performances migliori

L'esecuzione di una serie di operazioni con applicativi utilizzati nel tipico sviluppo JAVA ed inclusi nella suite di benchmark DaCapo evidenzia un tempo complessivo pari a 92 secondi, terzo miglior valore a 5 secondi di distanza da Asus N53SV, e 27 secondi rispetto al top performer Acer Aspire Ethos.


Nota bene: a valori più bassi corrispondono performances migliori.

L'applicazione di un filtro di riferimento ad un'immagine campione con Adobe Photoshop richiede 21,1 secondi, miglior tempo della classifica, limando un secondo rispetto al precedente top performer Asus N53SV, dotato dello stesso processore.


A valori inferiori corrispondono migliori risultati

La visione di un filmato su Youtube comporta carichi di lavoro sulla CPU veramente ridotti, che non superano la soglia del 9%.


Con disco fisso Seagate 320GB


Con SSD Intel 320

L'indice di Windows conferma che la macchina ha potenza da vendere, e che l'unico collo di bottiglia è rappresentato dalle performances del disco fisso tradizionale. Le memorie sono passibili di ulteriore incremento poiché, nella configurazione di prova, sono impostate a 1333MHz: l'impiego di moduli da 1600MHz aumenterebbe ulteriormente tal valore per via della maggior banda dati a disposizione. L'impiego di un disco SSD come unità primaria cambia le carte in tavola: in questo caso la media supera quella di tutte le altre componenti, e GPU e memorie diventano collo di bottiglia.

PCMark Vantage offre un quadro piuttosto veritiero sulle performances generiche di un sistema, basando la propria misurazione sull'esecuzione di operazioni svolte in una normale giornata lavorativa (conversioni di flussi video e audio, operazioni su database, esecuzione di scene 3D, navigazione web, archivi). Alienware M17X-R3 fornisce il miglior valor finale, segno che la combinazione scelta in questa prova è ben bilanciata oltre che prestante.