Pagine

Il DTR M17X-R3 è estremo in tutti i sensi: al pari di moderne macchine da gioco come Asus G73 e G74, Toshiba Qosmio X770 ed MSI GT780, Alienware ha optato per un design sui generis, differente da quello della concorrenza e ben lungi da quello di macchine business ed ultra-thin. Il risultato è soddisfacente, con impiego di superfici in alluminio e plastica interamente rivestite da materiale soft touch molto resistente all'usura, piacevole al tatto e capace di garantire una presa sicura durante il trasporto.


Dell Alienware M17X-R3, design alieno per il giocatore nomade

Alcuni elementi localizzati nella parte frontale catturano l'attenzione. Parliamo della lunga fascia in plastica lucida che attraversa la base e che rientra alle estremità tramite due riporti cromati. Queste specie di prese d'aria nascondono il sistema audio Klipsch e la retroilluminazione programmabile Alien-FX, di cui discuteremo in apposito capitolo.


Elementi cromati integrati nel frontale

M17X-R3 offre un parco connessioni notevole: sul lato sinistro troviamo quattro connettori Jack audio IN/OUT per la connessione a sistemi esterni, due porte USB 3.0, una porta Mini DP, una HDMI con segnale audio, una VGA 15-pin, una connessione LAN RJ-45 ed un foro di sicurezza Kensington.


Connessioni sul lato sinistro

Sul lato destro sono disposte ulteriori porte USB 2.0 di cui una in condivisione con quella External Serial ATA, una seconda porta HDMI con audio, un lettore per schede di memoria SD-MMC e la fessura di caricamento per l'unità ottica Blu-ray slot in.


Connessioni sul lato destro ed unità ottica

Trattandosi di una macchina da gioco che, per forza di cose, deve rimanere connessa alla rete elettrica per garantire il massimo delle performances ludiche, si è provveduto a posizionare la porta di alimentazione sul retro in modo che il cavo non dia intralcio al movimento del mouse (al contrario di quel che accade nella quasi totalità delle macchine portatili con connettore sui laterali destro o sinistro). Ben evidenti, inoltre, le due grosse feritoie di sfiato del sistema di raffreddamento.


Porta d'alimentazione e feritoie di raffreddamento

Gli alieni hanno lasciato il segno. Il logo cromato Alienware è incastonato nella parte superiore del coperchio ed integra una retroilluminazione led per i soli occhi ed il contorno, ben evidente a macchina accesa. Appariscente!

 
Gli alieni sono tra noi...