Pagine

La batteria ha una capacità nominale di 9324mAh con tensione d'uscita di 11V. E' dotata di led che indicano il livello di carica. Si ricarica in 2 ore e 35 minuti.

La carica e' garantita da un grosso alimentatore da 240 Watts con profilo ribassato, dotato di led di ricarica sullo spinotto.

Abbiamo misurato l'autonomia del sistema in tre scenari tipici:

  • IDLE: lasciamo la connessione Wi-Fi attiva e lo schermo acceso e non permettiamo la disattivazione di alcun altro componente. Registriamo il tempo che intercorre dal momento in cui stacchiamo il cavo di alimentazione con batteria al 100% al momento in cui il notebook si spegne con batteria al 5%. La luminosità dello schermo è impostata al 50%.
  • Load: lasciamo attivo in loop il PCMark Vantage per simulare un utilizzo misto e continuo del sistema. Registriamo il tempo che intercorre dal momento in cui stacchiamo il cavo di alimentazione con batteria al 100% al momento in cui il notebook si spegne con batteria al 5%.

Le condizioni di test in modalità IDLE garantiscono un'autonomia operativa eccellente per la tipologia di macchina: quattro ore e 25 minuti assistono l'utente nelle lunghe trasferte in treno od aereo garantendo un certo livello di produttività o, più semplicemente, puro svago. Spegnendo il sistema di illuminazione AlienFX si guadagnano ulteriori dieci minuti.

In condizioni di massimo carico di lavoro si toccano le due ore, miglior tempo in assoluto a parimerito con quello di una macchina Packard Bell con Core i3 di prima generazione.

M17X-R3 è un vero e proprio desktop replacement: potente, con schermo di grosse dimensioni, hardware di fascia alta ed un sistema di raffreddamento decente. E' ovvio che, con tali presupposti, non può competere con i PowerBook o gli Envy di turno: il peso è pari ad "onestissimi" 4,3 kg, a cui vanno aggiunti gli 800 grammi dell'alimentatore da 240 Watts.