Pagine

Come ogni buon prodotto hardcore, M17X-R3 può essere overcloccato. Con l'utility AfterBurner di MSI vogliamo modificare i parametri di funzionamento della scheda video. Ricordiamo che la macchina monta una Radeon HD 6870M, versione mobile della veloce Radeon HD 6770 per desktop, rebrand di Radeon HD 5770 (800 MADD Cores, 40 ROPS). Dato che i valori di funzionamento per la versione desktop sono pari ad 850 MHz per il core grafico e 4,2 GHz per le memorie, si suppone l'esistenza di un ampio margine di miglioramento a partire da 675 MHz / 4GHz originari.


Valori base

La prima operazione che abbiamo effettuato riguarda l'overclock delle memorie, portate da 4GHz a 4,2GHz. Non abbiamo toccato le frequenze di funzionamento della GPU. I valori riportati nel grafico seguente sono indicativi di una situazione che a fronte di lievi incrementi sulle frequenze portano solo a miglioramenti marginali.

Abbiamo dunque effettuato altre prove con memorie impostate al valore originario di 4GHz e GPU portata dapprima a 800MHz (dai 675 MHz originari) e poi pian piano fino a 860MHz. Anche senza applicare overvolt, siamo poi riusciti a portare le memorie stabilmente a 4,8GHz.

Questa volta le differenze ci sono eccome tanto che dai 16.000 punti iniziali siamo riusciti a superare quota 18.000!

Ed il sistema di raffreddamento in tutto questo come si è comportato?

Le temperature hanno subito un incremento di un solo grado nei valori massimi. In modalità IDLE si mantengono sempre i 50 gradi originari mentre sotto carico di lavoro massimo le temperature sono salite solo di qualche grado.


Tutto a fondoscala!